La nuova esperienza del Camp

Monghidoro 21 / 24 giugno

La scorsa settimana è andato in scena il primo Camp di AICS Volley Bologna. Da mercoledì 21 a sabato 24 giugno, ragazze ed allenatori sono infatti stati ospiti della struttura del Blu Village presso la piscina di Monghidoro.

Mattine e pomeriggi hanno visto le ragazze impegnate in allenamenti sia in palestra che sul campo da beach volley, per poi trascorrere il tempo restante in piscina o ancora sul campo da beach volley per partitelle tra di loro o con le ragazze e i ragazzi presenti in piscina. Colazioni, pranzi e cene sono stati momenti di stacco e di ristoro, ma allo stesso tempo utili a fornire importanti informazioni relative al cibo e alla corretta alimentazione, e comportamenti, grazie alla presenza di Roberta Scanferlato (che oltre ad essere la loro allenatrice è anche una biologa nutrizionista) che ha curato il menù.

Le serate sono trascorse serenamente passeggiando sul corso di Monghidoro, in gelateria, o tra giochi e chiacchiere in libertà, mentre le notti sono state tranquille e di riposo.

La risposta delle ragazze

Gli obiettivi di chi organizza un Camp, così come di chi vi partecipa in veste di allenatore, non sempre coincidono con quanto si propongono i suoi partecipanti. C’è infatti chi va per migliorare la propria tecnica, chi per fare un’esperienza diversa e chi per mero divertimento.

In questa occasione abbiamo “trovato” un gruppo omogeneo che ha saputo e voluto trarre il meglio da ogni suo aspetto. Le ragazze hanno lavorato sulla tecnica individuale con impegno e ottimi risultati, hanno lavorato sul piano tattico mettendo in pratica quanto spiegato e sin da subito con eccellenti risultati.

La risposta delle ragazze è stata eccezionale, cosa che ha consentito al gruppo di crescere sia individualmente che di squadra. Come detto, il Camp generalmente si propone in primis un obiettivo tecnico. Ma quando a parteciparvi sono la quasi totalità delle ragazze che compongono una squadra si raggiunge un obiettivo diverso, forse addirittura più importante: fare gruppo, fare squadra.

Condividere tempo, spazi e attività contribuisce infatti a compattare un gruppo, tra l’altro per quanto ci riguarda pure di recente formazione, ma già coeso.

Il miglior giudizio sul Camp lo danno proprio le ragazze: il prossimo anno facciamo due settimane!? la prossima stagione stiamo un mese!? …almeno una settimana!

Non sempre capita di sentirsi un po’ tristi quando si arriva ai saluti, questa volta è successo. Brave ragazze, continuate così! Passate una buona estate, ci vediamo a settembre per nuove sfide e condividere ancora insieme la passione per questo bellissimo Gioco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *