La prima stagione è giunta al termine. Come è andata?

Ne parliamo con Roberta e Sonia

Con la festa di fine stagione si sono chiusi gli allenamenti di questo primo anno di attività allo Sferisterio. Sentiamo da Roberta e Sonia le loro impressioni.

Sonia, istruttrice del gruppo Minivolley

Abbiamo iniziato l’anno sportivo con le  difficoltà tipiche di un gruppo che per la prima volta si affaccia ad un nuovo sport. Molte bimbe avevano addirittura paura della palla e molte anche difficoltà di cognizione nello spazio. In questi mesi passati insieme siamo riuscite a scavalcare questi ostacoli e già nel corso di quest’anno tutte quante sono riuscite a svolgere bene tutti quanti gli esercizi. Mi auguro che in futuro tutte quante continuino questo percorso insieme, in modo tale da poter crescere ancora e migliorare. Mi sono divertita a condurre questo gruppo in questo percorso di avviamento, tanto, e credo che anche per le bambine sia stato lo stesso.”

Roberta, allenatrice del gruppo Under

La stagione 2016/2017 dell’Under 16 è stata per certi versi un salto nel buio. Mettere insieme un nuovo gruppo comporta sempre delle difficoltà, sia per le aspiranti giocatrici, che per me allenatrice e anche per la Società. A mio avviso il buio, dopo solo un mese di allenamenti, aveva già lasciato posto ad un bel gruppo solare e volenteroso. Le ragazze hanno capito sin da subito che per ottenere risultati era necessario rimboccarsi le maniche, capire il concetto di squadra (estraneo alla maggior parte) e aiutarsi l’un l’altra. I risultati hanno superato le aspettative e mi aspetto, dopo un primo anno così, che le ragazze vogliano dimostrarci che non importa a quanti anni si inizia a praticare un nuovo sport, l’importante è divertirsi e voler credere sempre di potercela fare, come una difesa che pensi impossibile e poi… con un tuffo ci arrivi, tieni viva la palla, ricostruisci con l’alzata per la schiacciata e… punto!

La stagione delle ragazze del gruppo Under terminerà ufficialmente sabato 24 giugno, con la chiusura del Camp di Monghidoro. Abbiamo infatti ritenuto utile confezionare per le ragazze una ulteriore opportunità di crescita e condivisione, che potesse puntellare concetti tecnici e di squadra.

In questa stagione abbiamo gettato le basi per il futuro, consapevoli che ogni anno si debba investire tempo ed energie, per dare stimoli nuovi ed attenzioni sempre più mirate ad ogni singola atleta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *